premiazione legambiente

IL PROGETTO ARCA VINCE IL PREMIO LEGAMBIENTE “AMBASCIATORI DEL TERRITORIO”

Il Progetto ARCA continua a raccogliere successi.

Nella serata del 4 agosto, infatti, il Progetto ARCA ha avuto l’onore di ricevere il premio Legambiente “Ambasciatori del territorio: le sentinelle dell’agroecologia e i presidi del futuro delle filiere agricole.” Il premio è stato conferito durante la 34esima edizione di Festambiente, il festival nazionale di ecologia e pace organizzato da Legambiente a Rispescia, in provincia di Grosseto.

La motivazione è contenuta nelle parole del Presidente di Arca Srl Benefit Bruno Garbini, a cui il premio è stato consegnato: “Tutto nasce dal desiderio di realizzare un’agricoltura rispettosa dell’ambiente. Il progetto ha inizio quando nel 1988, insieme a Giovanni Fileni e Enrico Loccioni, abbiamo deciso di aprire una Società Benefit che sta cercando di portare a termine un progetto che vada dall’ambiente all’utilizzatore finale.”

Prosegue poi l’agronomo Simone Tiberi, parte importante del Progetto ARCA, che spiega come alla base dell’agricoltura biologico rigenerativa ci sia la necessità di coltivare il benessere del suolo e dell’ambiente. L’accento viene posto soprattutto sul dovere di iniziare ora ad attuare azioni positive sul suolo, avendo la costanza di vederne i benefici.

Nel corso della serata sono inoltre intervenute molte personalità di spicco, tra cui il Ministro Stefano Patuanelli, Ministro per le politiche agricole, alimentari e forestali, Gianpaolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato, Susanna Cenni, vicepresidentessa Commissione agricoltura della Camera e il presidente nazionale Legambiente, Stefano Ciafani.

Notevole rilevanza hanno avuto anche le parole di Roberta Fileni, Vicepresidente del Gruppo Fileni. Roberta Fileni racconta con orgoglio le origini mezzadrili della sua famiglia, che è stata capace di costruire nel tempo un’azienda che oggi è diventata primo produttore di carni al mondo ad ottenere l’importante certificazione B Corp. In questo scenario, afferma la Vicepresidente, il Progetto ARCA ha rappresentato la chiave di volta per il Gruppo Fileni, che è così ritornata in un certo senso alle sue origini, profondamente legate al territorio marchigiano e all’agricoltura, completando in questo modo il ciclo produttivo.

Fiduciosi che questo sarà solo uno dei primi traguardi del Progetto ARCA, concludiamo con le parole dell’onorevole Cenni: “L’Italia oggi ha una leadership sul biologico e sul tema delle risorse idriche. Dovremmo tutti comprendere che il vero motore della transizione ecologica, è senz’altro l’agricoltura.”

 



Terenzio Montesi
stiven@xplacecompany.com
No Comments

Post A Comment

Top